Come recuperare immagini da una scheda SD corrotta

Scheda SD corrotta

Abbiamo conservato per tanto tempo delle schede SD con al suo interno delle immagini o abbiamo appena scattato delle foto, quando ecco che c’appare una strana schermata con cartelle rinominate in vari simboli astratti e file che sembrano irriconoscibili. Ecco a voi una SD corrotta, un vero incubo per molti. Ma come possiamo recuperare immagini da una scheda SD corrotta? Qualche metodo esiste.

Un metodo che consigliamo attraverso un programma gratuito è ZAR. Questo programma, che potete scaricare da qui, svolge il compito principale di recuperare tutto quello che può da immagini corrotte e memorie SD (oltre che usb o comunque qualsiasi tipo di contenuto corrotto) è svolto in maniera veloce e pulita.

Scaricate il programma ed installatelo. Dopodiché avviatelo tenendo la scheda SD inserita. Cliccate su Image Recovery e aspettate che il programma recuperi le informazioni necessarie. La vostra scheda SD risulterà al nome di “Mass storage Device” e perciò non potete sbagliare affatto. Adesso cliccate pure avanti ed aspettate che ZAR cerchi di recuperare quanto più possibile dalla vostra memoria corrotta. Il tempo richiesto può essere molto sostenuto, perciò vi consigliamo fermamente di attendere tutto il tempo necessario e, se dovete farlo, lasciare il PC acceso con questo programma in corso.

Ora che il programma ha finito controllate le immagini che ha recuperato. Avrete due scelte: RAW e FAT. Il primo salva il contenuto “crudo” per così dire letteralmente, mentre il secondo salva il file con la struttura della partizione simile o integra. Naturalmente consigliamo di recuperare entrambi e vedere quale dei due è migliore di qualità o se sono almeno recuperati. Cliccate su Next e indicate pure la destinazione di tutte le vostre immagini. Se necessario create una cartella apposita per non fare confusione.

In mancanza d’altro, potete sempre tentare di riparare la scheda SD con programmi d’analisi o con il classico Scandisk di Windows. Tuttavia vi consigliamo di tentare prima il recupero.

Add Comment