Reverse, torna indietro nel tempo

Reverse-la-app-italiana-per-riscoprire-il-volto-passato-delle-citta_h_partb

Tante volte una città viene identificata in un particolare monumento, piuttosto che in una data piazza o via. Ebbene, quello spazio che gli abitanti di solito “occupano” senza pensarci, probabilmente è un luogo intriso di storia, che rappresenta un’evoluzione della società e dei tempi.

Sarebbe interessante poter, quindi, ricevere alcune informazioni sulle origini di alcuni luoghi della propria città: in realtà, ci hanno già pensato, dal momento che è stata sviluppata un’apposita applicazione per dispositivi mobili Windows Phone.

L’applicazione prende il nome di Reverse e si caratterizza per usare la bussola ed il sistema GPS del dispositivo mobile per essere in grado di ottenere la sua posizione e poi visualizzare sul display tutta una serie di foto storiche di ciò che sta inquadrando all’interno del mirino.

L’effetto è davvero unico: per mezzo della realtà aumentata, infatti, l’interfaccia offre la possibilità di dare un’occhiata tra le varie date, le epoche a disposizione, così come una mappa e i maggiori punti di interesse. In breve tempo, inoltre, dovrebbero affiancare gli scatti anche degli ottimi ed interessanti filmati.

L’arrivo ufficiale di questa nuova applicazione Reverse dovrebbe coincidere con il prossimo mese di ottobre e dovrebbe avvenire in due città, ovvero Milano e L’Aquila. Pare, inoltre, che nel giro di dodici mesi dovrebbe essere raggiunte anche tutte le altre più importanti città del Vecchio Continente.

L’applicazione è stata realizzata da parte di un giovane italiano, Alessandro Pozone, che ha avuto la brillante intuizione in seguito ad un desiderio, ovvero quello di provare a riportare in vita, almeno virtualmente, la città che è stata devastata dal terremoto qualche anno fa, ovvero L’Aquila.

Add Comment