Come ridurre l’uso della RAM da parte di Google Chrome

apertura-chrome-ramGoogle Chrome è forse il browser preferito degli internauti, ma è lontano dall’essere perfetto. Uno dei suoi difetti principali è la quantità di RAM che utilizza. La maggior parte dei portatili, ma anche dei desktop, non ha una RAM molto grande e quando questa viene completamente utilizzata, il computer finisce per non essere più in grado di processare ulteriori programmi.

Ogni nuova scheda aperta di Chrome consuma RAM. Basti pensare che 15 schede aperte possono consumare tra l’1 e i 2 GB di RAM, a seconda del contenuto delle schede. Se siete curiosi, potete osservare il consumo di memoria direttamente da qui:

chrome://memory-redirect/ in your browser.

Tab Discarding, una funzione in grado di ridurre l’uso di RAM di Chrome

Se siete stufi dell’uso eccessivo di RAM da parte di Chrome, ma non avete intenzione di cambiare browser, potete tentare due strade. La prima consiste nell’usare Tab Discarding, una nuova feature proposta da Google stessa; la seconda, invece, è quella di usare delle estensioni che promettono una riduzione nell’uso della memoria virtuale.

Google non è mai stata sorda alle critiche e ai suggerimenti dei suoi users, e non l’ha fatto neanche in questo caso. Tab Discarding è una feature introdotta in Chrome Canary per le versioni Windows, OS X e Linux. Quello che Tab Discarding fa, in sostanza, è bloccare le schede aperte ma non utilizzate quando si verifica un uso eccessivo della memoria del sistema. In questo modo la scheda (tab in inglese) non viene chiusa, ma solo congelata, e quindi può essere riaperta in qualsiasi momento. L’unico inconveniente è che per usare Tab Discarding bisogna appunto utilizzare Chrome Canary, che è una versione avanzata di Chrome, pensata per gli sviluppatori e in teoria meno stabile. Con Canary, Google testa tutte le nuove funzioni e infatti riceve aggiornamenti prima della versione ufficiale del browser.

Un secondo modo per ridurre l’uso della RAM di Chrome, è usare estensioni apposite

Secondo molti Canary è stabile quasi quanto Chrome, ma se non volete rischiare, esistono diverse estensioni disponibili direttamente nel webstore di Google. Tra le migliori, ricordiamo OneTab, che trasformando tutte le tab aperte in un’unica lista riesce a risparmiare fino al 95% della RAM, e The Great Suspender che, al contrario di OneTab, riduce l’uso di RAM senza ridurre il numero di schede aperte.

Add Comment