Ripristinare microsd Android Kitkat

kit1

Con l’uscita del sistema operativo KitKat Google ha deciso d’apportare alcune sostanziali modifiche. Prima di tutto il partizionamento del sistema operativo funziona in un modo differente, sia nella memoria interna che con quella esterna, combinandosi con un sistema Cloud per i dati personali. In parte, bisogna anche dirlo, Google l’ha fatto per limitare la pirateria ed i problemi legati al povero uso dei cellulari con le loro MicroSD che a volte sono “inappropriate” per molte operazioni, come definito da Google. Ma tale posizione non trova unanime consenso da parte dell’utenza…

Il dilemma delle microsd con il sistema kitkat

Eppure non tutti sono d’accordo. Ci sono modi e modi d’utilizzare una scheda SD: in particolare basta fare attenzione alla classe (minimo 6 o 10) e già siamo a cavallo per la salute del nostro cellulare. Ma il problema resta: KitKat attualmente limita l’uso della MicroSD e dà molto più spazio ad un sistema di Cloud / Drive che può dare Google. Questo è anche strumentale negli ultimi Nexus che non hanno per niente un lettore di MicroSD. Insomma, forzano anche l’acquisto di cellulari con molta più memoria interna per guadagnare qualcosa di più.

Basta! Vediamo di trovare una soluzione. E la soluzione c’è: è infatti possibile scaricare ed installare un programmino che può riabilitare i permessi di scrittura e lettura delle applicazioni attraverso la MicroSD. Questo naturalmente implica il fatto che il vostro cellulare dovrà essere Rootato, perché senza di ciò il programma non può funzionare a dovere.

Andate perciò a scaricare SDFix, che potete trovare qui. Vi consigliamo caldamente di farlo installare all’interno del vostro smartphone, quindi mandando l’installazione dal PC o cercandolo stesso con il cellulare. Installato il programma, l’aggiunta speciale avrà termine e sarà possibile tornare ai bei tempi della lettura e scrittura su SD di Android.

Ricordatevi che molte volte se avete una ROM personalizzata quest’operazione non è necessaria dato che probabilmente le ROM studiate a questo modo hanno già la fix installata.

 

Add Comment