Rummage organizza e indicizza i file tramite etichette e date

rummage

Tutti noi dobbiamo quotidianamente aver a che fare con una grande quantità di documenti, ed è per questo che spesso la cartella Documenti su Windows è un grande ammasso disorganizzato di fogli di Excel, file PDF, Word e quant’altro, con nomi casuali che sono al contempo difficili da pronunciare e da leggere. Rovistare tra questi elementi può essere un compito noioso e frustrante, specialmente se si ha bisogno di trovare qualcosa tra un gran numero di file. Ecco perché Rummage per Windows mira a organizzare i propri documenti digitali con facilità.

Il semplice programma consente di indicizzare tutti i tipi di documenti in un unico luogo, contrassegnarli e accedere a loro a prescindere da dove siano memorizzati sul computer. Può ordinare automaticamente le voci indicizzate secondo la loro dimensione, data di creazione, tipo di file ecc. L’applicazione svolge la funzione di ricerca integrata per trovare voci indicizzate tramite il loro nome o tramite le etichette (tag) assegnate.

Quando si esegue l’applicazione, essa chiede di collegare (facoltativamente) i propri account online come Google, Facebook, ecc, per connettersi ad altri utenti che utilizzano Rummage. Si può, naturalmente, ignorare questo passaggio.

In seguito, l’applicazione consente di selezionare il metodo di indicizzazione. Gli utenti più esperti possono utilizzare opzione ‘Advanced Configuration’ per ottenere più controllo, mentre i tradizionalisti potrebbero voler fare clic su ‘Quick Start’ o ‘Start Full Index’ per far sì che Rummage si occupi di svolgere tutto il lavoro.

L’interfaccia di Rummage, quando l’indicizzazione è completa, comprende una barra di ricerca per trovare rapidamente qualsiasi elemento indicizzato. La barra degli strumenti, che si trova sotto di essa, permette invece di navigare tra le visualizzazioni dei file. All Tags è la visualizzazione predefinita tramite cui è possibile gestire i file tramite le etichette.

Quando si fa clic su un file, Rummage filtra i risultati così che solo il file selezionato venga visualizzato. Nella sezione anteprima a sinistra, sono mostrate informazioni sui file così come i tag associati. È inoltre possibile assegnare tag personalizzati per documenti con determinati parametri, ad esempio, si può aggiungere il tag “Media” per i file nella cartella Video, o aggiungere il tag “modulo” a determinati file PDF.

È inoltre possibile spostarsi tra i file tramite la modalità File Type o Folders. La prima consente di sfogliare file in base alle loro estensioni, mentre la seconda consente di sfogliare tutte le cartelle nel computer. La scheda People funziona solo se si collegano gli account social con Rummage. E infine, l’ultimo metodo per filtrare i file è Dates, che ordina i file di oggi, ieri, del mese scorso ecc.

Tutto sommato, Rummage è una comoda applicazione che può organizzare diversi tipi di file su un computer. L’unico problema è la mancanza di una caratteristica di re-indicizzazione. L’app include infatti un pulsante per ricostruire l’indice, ma non funziona nella versione Alpha. L’applicazione è disponibile gratuitamente e basta seguire questo link per scaricarla e provarla subito.

Add Comment