Runtime Broker Windows 10: cos’è e quanta memoria utilizza

windows-10

Nei computer con Sistema Operativo Windows 8/8.1 e 10 è presente in Gestione Attività un nuovo programma chiamato Runtime Broker, il quale consente di gestire le autorizzazioni nel PC di tutte le applicazioni scaricate attraverso Windows Store o, nel caso di Windows 10, anche il controllo sia dei giochi che dei programmi acquistati tramite la piattaforma Universal Windows Platform – UWP.

Runtime Broker: problema con la RAM

Il nuovo programma di Windows generalmente dovrebbe utilizzare pochi megabyte di memoria, fino ad arrivare allo zero dopo la verifica di Runtime sulla stabilità dell’applicazione. Sfortunatamente può capitare però che alcune applicazioni difettose causino l’uso di oltre un gigabyte, provocando un fastidioso rallentamento del PC.

Per controllare lo stato della memoria ed i dettagli del processo il percorso è semplice, basta infatti aprire il pannello Gestione Attività con il comando CTRL + MAIUSC + ESC, dopodiché nella scheda Processi sarà visibile la quantità di memoria consumata da Broker. Se la percentuale supererà il 15% significherà che una o più App non funzionano correttamente. Per ovviare tale problema sempre dalla scheda precedentemente aperta, si seleziona Runtime Broker e successivamente Termina Attività.

Runtime Broker continua a consumare la RAM

In alcuni casi può accadere che, nonostante la chiusura del programma, Runtime continui a consumare la RAM, ciò può dipendere dall’aggiornamento di Windows soprattutto nella fase conclusiva, per un motivo non ancora chiarito Runtime considera l’aggiornamento come fosse l’avvio di un’ App, è possibile comunque risolvere questo conflitto disattivando i suggerimenti di Windows attraverso il percorso: Impostazioni – Sistema – Notifiche.

Disabilitare Runtime Broker

Purtroppo la totale disabilitazione del programma non è consentita da Windows perché prevede un riavvio automatico, inoltre disabilitandolo si bloccheranno tutte le applicazioni scaricate da Windows Store o per mezzo della piattaforma UWP.

Add Comment