SafetyNet di Google, tutto quello che c’è da sapere!

Google SafetyNet

Android va sempre avanti, così come la tecnologia che l’accompagna. Ed è anche per questo che Google inserisce nuove funzioni all’interno dei suoi prodotti più principali, fra le quali SafetyNet, una particolare protezione che non è ancora famosa per molti motivi. Ecco qualche dettaglio in più su questo nuovo e misterioso programma.

Prima di tutto SafetyNet è inserito all’interno dei maggiori programmi di Google (in particolare è incluso nei servizi Google Play da una certa versione in poi), particolarmente nascosto e invisibile. Il suo servizio più identificabile è però “Snet”. Quel che fa SafetyNet è controllare se il vostro dispositivo è Rootato, ha una Rom custom o risulta positivo ad un infezione di malware. Una volta che il servizio ha capito che il cellulare ha una di queste tre cose, blocca tutte le apps che sono associate a quel protocollo di sicurezza. In poche parole, se avete un Root o una Rom personalizzata, non potete utilizzare Android Pay o qualsiasi App che decide d’unirsi sotto questa protezione. Questo può (potenzialmente) includere giochi, programmi e così via. Non è detto che gli sviluppatori sceglieranno questa via, ma è possibile.

Come possiamo sapere se SafetyNet è nel sistema e risulta regolare? Possiamo usare un Tester come SafetyNet Playground.

SafetyNet Playground
Cigital, Inc Strumenti Free
Download

Quest’App controlla se SafetyNet è installato, controlla nei server di Google lo stato di sicurezza e da segnale positivo o negativo in base a quello.  Ma generalmente se avete un Root o una rom personalizzata ritroverete un avviso Rosso.

Ci sono modi per saltare la protezione SafetyNet? Si sta sperimentando più che altro, uno dei candidati migliori è RootCloak. Ma è davvero faticoso lo stesso: Google lavora 24 ore su 24 per controbattere ogni metodo e infatti, RootCloak di recente ha preso a non funzionare più contro SafetyNet.

Il motivo principale però in fondo è la sicurezza, dato che molte infezioni puntano ad usare il Root per rubare dati, soldi e prendere controllo del nostro cellulare.

Add Comment