Samsung vende meno smartphone a causa di Apple

Samsung vende meno smartphone a causa di Apple

Dopo circa due anni di crescita inarrestabile nel settore mobile anche Samsung, al pari altri competitor, ha recentemente registrato un piccolo ma comunque non insignificante fermo nel segmento smartphone.

Stando infatti a quanto emerso dai dati finanziari diffusi dall’azienda e facenti riferimento al quarto trimestre dello scorso anno sembra proprio che le cose, per Samsung, non vadano proprio a gonfie vele così come sino al trimestre precedente.

Con un fatturato pari a 59,3 trilioni di won (circa 55 miliardi di dollari) e con un utile operativo di 8,31 trilioni di won (7,73 miliardi di dollari) Samsung ha registrato profitti per 5,47 trilioni di won (5 miliardi di dollari), numeri questi che risultano in calo del 18% rispetto a quanto fatto nel precedente trimestre.

La flessione è dovuta al pagamento di bonus ai dipendenti ma soprattutto alle minori vendite di telefoni cellulari di ultima generazione. A tal proposito Strategy Analyticis ha sottolineato che “molti rivali asiatici in Cina e in India, come Lenovo, oltre all’aggiornamento dei dispositivi di Apple, stanno mettendo pressione su Samsung in questo momento“.

La situazione, comunque, non è destinata ad andare avanti in tal modo ancora per molto. Il Samsung Galaxy S5, il prossimo e tanto atteso top di gamma della sudcoreana, dovrebbe infatti essere in grado di aiutare a stabilizzare gli utili anche se è molto improbabile che questi possano ritornare a crescere in un mercato così affollato quale quello attuale. A tal proposito l’analista Lee Sun Tae di NH Investment & Securities sottolinea che “i guadagni resteranno stagnanti durante quest’anno poiché la crescita esplosiva degli ultimi due-tre anni sembra essere finita” aggiungendo inoltre che “anche se il mercato di fascia bassa continuerà a crescere, i profitti derivanti da quel segmento non si possono confrontare con il mercato high-end così la crescita sembra essere limitata“.

Samsung dovrà inoltre fare particolare attenzione ad Apple, non solo negli Stati Uniti ma anche e soprattutto in Cina dove, appunto, l’azienda della mela morsicata ha recentemente stretto accordi per la distribuzione dell’iPhone con China Mobile, il più grande operatore mobile locale. Considerando che la Cina è uno tra i territori in cui Samsung riesce a vendere più smartphone la sudcoreana dovrà dunque cercare di promuovere nuovi prodotti, specie di fascia alta, al fine di fronteggiare nel miglioro modo possibile Apple.

Add Comment