Scaricare la ISO di Windows 10

Scaricare la ISO di Windows 10

Nella guida odierna, come molti di voi avranno intuito dal titolo della guida, vi proporremo come scaricare la ISO di Windows 10. La guida evidenziamo fin da subito è di una semplicità unica, passaggi che alla fin dei conti possono seguire anche i meno esperti di tecnologia.

Scaricare la ISO di Windows 10, ecco come fare in semplici e rapidi passaggi

Tantissimi utenti che possiedono un computer desktop o portatile che sia come primissimo obiettivo hanno sempre quello di effettuare il download dell’ultima piattaforma operativa Windows 10 di Microsoft per rinnovare il proprio PC e andare ad aggiungere nuove e succulente funzionalità a quello che è molto probabilmente il sistema più aperto al cambiato sviluppato fino ad oggi da parte dei bravissimi sviluppatori di Redmond.

Ovviamente prima di vedere come si fa per scaricare la ISO di Windows 10, va riportato tassativamente che bisogna vedere se il vostro computer è in grado di sopportare senza alcun intoppo il nuovo sistema di Microsoft. Vi riportiamo quindi qui sotto i requisiti minimi richiesti, presi direttamente dal sito ufficiale di Redmond nel quale sono riportate dettagliatamente tutte le specifiche minime richieste:

  • Processore: 1 gigahertz (GHz) o superiore oppure SoC
  • RAM: 1 gigabyte (GB) per sistemi a 32 bit o 2 GB per sistemi a 64 bit
  • Spazio su disco rigido: 16 GB per sistemi a 32 bit, 20 GB per sistemi a 64 bit
  • Scheda video: DirectX 9 o versione successiva con driver WDDM 1.0
  • Display: 800×600

Detto ciò, passiamo finalmente a vedere come scaricare la ISO di Windows 10:

L’immagine ISO è, per chi eventualmente ad oggi non ne avesse mai sentito parlare, una fotografia di tutta la piattaforma operativa, applicazioni e programmi implementati in un preciso momento, in questo caso l’inizio, dato che viene fornita direttamente da Windows.

Il tutto si può scaricare tranquillamente dal web e si può masterizzare in un secondo momento su un tradizionale DVD o chiavetta USB con almeno un quantitativo di memoria pari a 8GB – consigliamo vivamente di affidarsi a Rufus -.

Collegatevi ora al sito ufficiale di Microsoft e successivamente procedete al download del Media Creation Tool. Grazie a questo tool molto facile da utilizzare, potrete avviare il download del file ISO.

Per farlo, basta scaricare il programma ed aprirlo, accettare il contratto e le condizioni di licenza, creare supporti di installazione e scegliere la lingua – di default e l’italiano – l’edizione di Windows e infine il tipo di architettura a 32 bit oppure ancora meglio a 64 bit.

Abbiamo concluso. Come già detto ad inizio articolo, per qualunque problema siamo qui per darvi una mano. Un saluto da parte di tutto lo staff….Alla prossima!

Che ne pensi?