Come sincronizzare Android con Windows 10

Per chi dispone di un dispositivo Android ed un Pc con il nuovo Sistema Operativo Windows 10, è ora possibile sincronizzare tutti gli elementi con poche semplici mosse.

Per poter usufruire di questa procedura è necessario avere: un account Microsoft Live attivo e il tool Windows Phone Compainon installato nel proprio computer.

 

Guida alla sincronizzazione

  1. Collega attraverso il cavo USB lo smartphone Android al Pc per installare i driver necessari.
  2. Dopo aver rilevato ed installato i driver, avvia il tool Windows Phone Companion sul computer e seleziona la piattaforma Android.
  3. Selezionare la voce Microsoft Onedrive.
  4. Quando verrà richiesto, andranno inserite le credenziali di accesso all’account di Microsoft, dopodiché dai la conferma.
  5. Dopo aver effettualo l’accesso, riceverai un’email con il link da cui scaricare l’applicazione per effettuare la sincronizzazione direttamente sullo smartphone Android, oppure scarica ed installa manualmente Onedrive dal Play Store.
  6. A seguito dell’installazione dell’app su Android, avvia ed effettua il login inserendo le credenziali dell’account Microsoft Live.
  7. A questo punto recati sul Pc e dal tool Windows Phone Companion, per confermare di aver effettuato l’accesso sul dispositivo Android abilitando la casella.
  8. Verrà aperta una seconda schermata nella quale andranno confermate le impostazioni per il caricamento delle immagini sul dispositivo, seleziona la rispettiva casella e continua per completare la configurazione.

Una volta terminata la configurazione, attraverso la sincronizzazione le immagini, la musica, i documenti in Word ed i promemoria, potranno essere utilizzati anche in mobilità. Con Windows 10 è inoltre possibile sincronizzare fino ad un massimo di 10 dispositivi ognuno dei quali ha però bisogno di circa 7.92 MB di memoria libera.

La sincronizzazione dei due dispositivi consente di trasferire automaticamente i file, senza aver bisogno di collegarli tramite cavo USB, sarà necessaria solamente la condivisione della stessa rete wireless.

Che ne pensi?