Spotify, musica gratis da mobile e riproduzione illimitata da desktop

Spotify, musica gratis da mobile e riproduzione illimitata da desktop

Così come preannunciato nei giorni scorsi dalle indiscrezioni ieri il team di Spotify ha tenuto uno speciale evento a New York durante il quale ha comunicato importanti novità per il versante mobile, e non solo, in fatto di streaming musicale.

Il CEO Daniel Ek ha infatti annunciato in via ufficiale che d’ora in avanti sarà possibile ascoltare i brani musicali ospitati sulla piattaforma in forma gratuita anche sui dispositivi Android e iOS. Così come nel caso della versione gratuita accessibile da computer anche per quella mobile sono però previsti, durante lo streaming, dei brevi intervalli per le inserzioni pubblicitarie. Le canzoni, inoltre, saranno riprodotte in modalità shuffle vale a dire seguendo un ordine random e non quello previsto dalle tracklist degli album.

Detta in breve, dopo aver scelto un’arista, una band o una playlist Spotify inizierà a far ascoltare alcuni dei suoi pezzi ma senza alcun ordine preciso. Per poter accedere allo streaming integrale di un disco da mobile sarà quindi necessario dover sottoscrivere un piano a pagamento.

Una novità decisamente interessante è stata inoltre annunciata per la versione desktop del servizio. Dopo il debutto in Italia erano state modificate le condizioni di utilizzo per la versione gratuita di Spotify limitando gli utenti all’ascolto di sole 10 ore al mese di musica (2,5 ore a settimana). Adesso, però, il servizio ha deciso di rimuovere questo fastidioso limite e di rendere l’ascolto della musica nuovamente libero da ogni restrizione.

Unitamente alla novità in questione durante l’evento è stato inoltre annunciato, per la gioia degli amanti del rock classico, l’arrivo su Spotify dei Led Zeppelin. Il catalogo musicale del più che celebre gruppo britannico ha infatti debuttato sulla piattaforma, un evento questo di non poco conto se si considera che la linea scelta da chi gestisce i diritti d’autore dei Led Zeppelin sino ad ora ha dimostrato non poca cautela per quanto riguarda l’approdo sui servizi musicali digitali. Gli album e i live, infatti, da tempo sono già disponibili per l’acquisto su iTunes, Google Music e Amazon, ma fino ad oggi nessuna piattaforma di streaming, eccezion fatta per Pandora (non raggiungibile dall’Italia) aveva potuto goderne.

Add Comment