Steve Jobs voleva OS X sui Sony Vaio

Steve Jobs voleva OS X sui Sony Vaio

Raccontata oggi la cosa appare abbastanza strana ma c’è stato un tempo in cui Steve Jobs avrebbe desiderato che OS X fosse stato utilizzato anche su altri computer e non solo su Mac, Sony Vaio compreso.

A render nota la cosa è il giornalista giapponese Nobuyuki Hayashi che ha recentemente racconato alcuni interessanti avvenimenti avvenuti tra Sony ed Apple nel 2005, l’anno in cui l’azienda di Cupertino effettuò il passaggio dall’oramai vecchia architettura PowerPC al pieno supporto dei chip Intel.

Il 2005 è stato dunque un anno molto importante per Apple poiché il passaggio da un’architettura all’altra ha significato anche la potenziale compatibilità di OS X con qualsiasi computer presente sul mercato (gli Hackintosh ne sono la prova più evidente!). Tenendo conto di ciò sembra quindi che all’epoca nelle intenzioni di Steve Jobs vi fosse anche quella di stringere una partnership con la ben nota casa nipponica.

Nobuyuki Hayashi ha infatti raccontato di un meeting alle Hawaii tra Steve Jobs e l’ex presidente Sony Kunitake Ando. Dopo aver giocato una partita a golf pare che il compianto iCEO abbia consegnato ai dirigenti Sony dei laptop Vaio dotati di OS X affermando “Siamo pronti a fare un’eccezione“. L’accordo, così come hanno dimostrato i fatti, non è però avvenuto. Sony era infatti troppo preoccupata che la linea Vaio potesse risentire dell’eventuale assenza di Windows, allora il sistema operativo maggiormente diffuso tra l’utenza.

Oltre a riportare la notizia in questione il giornalista ha spiegato che nonostante l’accordo non sia mai stato raggiunto e nonostante i continui scontri nelle vendite fra le due aziende è rimasta una grande stima, molto probabilmente perché la linea Vaio, a differenza di molte altre lanciate dalla concorrenza, non ha mai cercato di copiare spudoratamente i MacBook ma è riuscita a guadagnarsi ed a mantenere nel corso del tempo una sua precisa identità.

Add Comment