Trasformare le vecchie versioni di Windows in Windows 10

windows 10 transformation pack

Ogni volta che viene mostrata l’anteprima di un nuovo sistema operativo possibilità, ci sono buone probabilità che qualcuno si metta subito al lavoro su un trasformation pack che cambia l’aspetto delle versioni precedenti del sistema operativo in quello nuovo. In passato abbiamo visto trasformation pack per una varietà di sistemi e, per esempio, è possibile trasformare le versioni correnti di Windows in Mac OS X Yosemite.

Attenzione: La maggior parte dei trasformation pack modificano file sul sistema e installano nuovi programmi sul computer. Questo può portare a conseguenze impreviste, motivo per cui si consiglia sempre di creare un backup prima che il programma di installazione venga eseguito su Windows.

Windows 10 Transformation Pack, come suggerisce il nome, trasforma le versioni correnti di Windows in un sistema che ha in tutto e per tutto l’aspetto di Windows 10. È compatibile con tutte le versioni di Windows a partire da Windows XP fino Windows 8.1. Inoltre, funziona persino sui sistemi server.

Il transformation pack è una raccolta di programmi, temi, icone e design che vengono installati come un unico pacchetto sui sistemi compatibili.

Nota: Alcuni programmi e funzionalità richiedono varie versioni di .NET Framework. Il menu start e la colorazione automatica Aero richiede il .NET Framework 2.0, per esempio, mentre Newgen (Metro UI) hanno bisogno del Framework 4.0.

E’ integrato UxStyle, l’importante programma per la patch di memoria, che applica le necessarie modifiche ai file di sistema di Windows così che possano essere caricati i temi di terze parti. Inoltre, vi sono temi specifici per ogni sistema operativo supportato e sei programmi aggiuntivi che aggiungono varie caratteristiche come un menu di avvio o i desktop virtuali.

Come si può dallo screenshot, ci sono limitazioni per quanto riguarda l’esatta replica del look di Windows 10. Il menu Start per esempio è leggermente diverso, anche se combina i programmi e le tile proprio come fa il menu Start di Windows 10.

Il transformation pack ha una dimensione di 92 Megabyte. Si tratta di un file zip che occorre scompattare sul sistema, dopo il download. Un singolo file eseguibile viene estratto e basta eseguirlo per installare Windows 10 Transformation Pack sul sistema.

Appare un menu delle opzioni che è possibile utilizzare per personalizzare l’installazione. Per esempio è possibile disabilitare l’installazione dei desktop virtuali o del menu Start (che funziona solo in Windows 7 o successivi, comunque). Immersive UI (Metro) non è abilitato per impostazione predefinita. Se si desidera la barra Charms o la schermata di avvio Metro, è necessario abilitarle ciascuna separatamente.

Si potrebbe voler inoltre disabilitare l’opzione ‘set to homepage’ che è selezionata per impostazione predefinita, o altrimenti l’homepage del browser verrà modificata dall’installer.

Una volta che fatta la propria selezione di preferenze, ha inizio l’installazione. Può essere necessario riavviare il PC dopo l’installazione prima che tutte le modifiche siano visibili sullo schermo. Si dovrebbe essere in grado di disinstallare il transformation pack in qualsiasi momento utilizzando il programma di disinstallazione predefinito o qualsiasi programma di terze parti.

Windows 10 Transformation Pack fa un ottimo lavoro nel trasformare le versioni correnti di Windows in Windows 10. Le opzioni di personalizzazione sono davvero utili e potenti, e fornisce anche la possibilità di evitare che alcuni programmi vengano installati. Il menu Start per esempio non è davvero ancora utilizzabile efficacemente.

Add Comment