Come trovare pokemon rari in Pokemon GO

pokemon___the_legendary_birds_by_ginyugure-810x400Sono ormai trascorsi quasi due mesi da quando Pokemon GO è stato rilasciato in Italia e la gara a diventare il migliore allenatore del mondo è ancora più agguerrita. Capita anche a voi di vedere in giro che nelle palestre fioccano Charizard, Dragonite e Gyaridos, mentre normalmente se siete fortunati beccate qualche Psyduck, ma solitamente gli odiatissimi Rattata e Pidgey. Non disperate, perché con i trucchi adatti anche voi potrete trovare pokemon rari in Pokemon GO e prendervi la vostra rivincita.

Per trovare pokemon rari, cercarli nel loro habitat naturale

La prima cosa da dire a coloro che vogliono trovare pokemon rari in Pokemon GO è che ovviamente la probabilità di trovare tali pokemon varia a seconda del livello che avete raggiunto, nel senso che giocatori di livelli bassi non possono trovare pokemon di determinati tipi. La prima cosa da fare è quindi accumulare punti esperienza e salire di livello. A tal proposito bisogna darci dentro catturando pokemon, passando per i pokestop e facendo evolvere più pokemon possibile, magari usando dei fortunuovo che permettono di raddoppiare i punti esperienza per trenta minuti.

Inoltre, i pokemon rari, come tutti gli altri pokemon, si trovano più spesso vicino al loro habitat naturale. Questo significa che se volete catturare un Dratini, avrete molte possibilità di trovarlo vicino al mare o ad un fiume, seppur non sia impossibile trovarlo anche in città. Spiegato questo accorgimento, che pure può essere molto utile, passiamo all’illustrazione di qualche trucco utile per la caccia.

Trovare pokemon rari usando mappe

Un primo trucco che consiglio per trovare pokemon rari in Pokemon GO è quello di usare le mappe online o le app che permettono di mostrare la localizzazione precisa dei Pokemon. Facendo in questo modo, sarete in grado di scoprire dove è possibile trovare determinate creature e il gioco diventerà molto più semplice. le mappe online per trovare pokemon rari in Pokemon GO sono tante.

Tra le varie possiamo ricordare Pokemesh, di cui ci siamo occupati qui, scaricabile sia su Android che iOs, o in alternativa Poke Radar for Pokemon, che offre anche le mappe online visionabili da computer e Mac. Attenzione ad utilizzare le mappe Pokemon usando lo stesso account usato per accedere a Pokemon Go: potreste essere bannati. Il mio consiglio è di preferire le mappe online che non richiedono l’accesso o, nel caso delle app, di utilizzare indirizzi e-mail diversi da quello usato per giocare.

Trovare pokemon rari aiutandosi con Ingress

Esiste poi un metodo per trovare pokemon rari in Pokemon GO del tutto lecito e sicuro, che non comporta alcun rischio di ban. Non tutti sanno che la Niantic, produttrice del gioco, era precedentemente famosa per il gioco Ingress, che funzionava allo stesso modo di Pokemon GO. La compagnia, per facilitarsi le cose, ha convertito i “portali” di ingress in Pokestop e questo è ottimo per chi vuole trovare pokemon rari in Pokemon GO.

In Ingress esistevano i cosiddetti punti XM che in Pokemon GO si sono trasformati in luoghi ad alta probabilità di comparizione dei pokemon. Tutto quello che bisognerà fare, quindi, sarà scaricare Ingress dallo store delle applicazioni e controllare il programma di tanto in tanto per capire dove si trovano i punti XM. Certo, questo stratagemma non è perfetto e sicuramente la batteria dello smartphone ne risentirà ancora di più. Ma armatevi di powerbank e abbiate pazienza, nessuno ha mai detto che diventare allenatori di successo fosse facile.

Add Comment