UberFresh, nuovo servizio di consegna pranzo a domicilio

uberfresh_630pxhedimg

Già da un bel po’ di mesi Uber si sta facendo riconoscere anche in Italia, tra critiche feroci e chi invece sostiene questo servizio di prenotazione. Volente o nolente, ad ogni modo, Uber sta ormai diffondendosi a macchia d’olio su Milano e Roma, riuscendo pian piano a far parlare sempre più di sé.

L’app sviluppata da Kalanick è riuscita a “mettere le mani” sulla bellezza di 92 città negli Stati Uniti ed altre 70 a livello internazionale, mettendo a disposizione degli utenti un servizio che fa della comodità e del risparmio, nonché dell’efficienza i suoi punti di forza.

Un’idea che si è trasformata in un serio progetto che, a sua volta, con il passare del tempo sta acquistando un numero sempre maggiore di consensi.

Ecco spiegato il motivo per cui la società proprietaria di Uber ha preso la decisione di provare a lanciare altri nuovi servizi collegati a quello principale. Per il momento una nuova funzionalità è arrivata solamente in terra americana: si tratta di UberFresh, ovvero un servizio che mette a disposizione dei propri utenti la possibilità di ricevere il pranzo direttamente a casa, sempre sfruttando gli autisti di Uber più vicini.

Rispetto a tutti gli altri servizi simili, UberFresh si caratterizza per puntare molto su quelle che si sono poi rivelate le qualità vincenti di Uber, ovvero l’efficienza e la rapidità.

Ovviamente, anche il prezzo è decisamente interessante, dal momento che costa solo 12 dollari e comprende un pranzo completo (con delle zuppe, insalate, panini e dolce) da recapitare senza alcun costo aggiuntivo direttamente a domicilio del cliente.

Add Comment