Università, ecco l’app che difende gli studenti nei test a numero chiuso

f7668dcc3d900e1587ee335b7625b1c9-kIFI-U1030460317722PqH-568x320@LaStampa.it

Sono davvero numerosi gli utenti che a breve dovranno far fronte a tutti i vari test di ammissione ed a numero chiuso proposte da svariate università: quest’anno, però, avranno un “aiuto” in più, ovvero quello di un’app del tutto particolare, realizzata da Udu e Rete Studenti.

Si tratta di un titolo che è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Udu e Rete Studenti, ovvero due associazioni che si sono da sempre schierate a favore dei diritti di ragazze e ragazzi.

L’app è una vera novità del 2014 di queste due associazioni: a questo supporto tecnologico, però, ci sarà la solita  guida che racconta nel dettaglio tutto ciò che si deve verificare all’interno dell’aula, in maniera tale da svolgere una funzione preventiva rispetto ad ogni tipo di ingiustizia che può accadere.

Udu e Rete Studenti hanno proposto un’applicazione per dispositivi mobili con cui ci sarà la possibilità di consultare la guida direttamente online, ma anche spedire immediatamente la segnalazione di tutti i vari comportamenti sospetti, che possono modificare l’esatto sviluppo delle prove.

Sia la guida al test sicuro che l’applicazione per dispositivi mobili, quindi, si possono considerare come due strumenti estremamente importanti per fare in modo che gli studenti abbiano la possibilità di contare su una tutela decisamente maggiore, oltre a consentire il riconoscimento di tutti quei comportamenti illegali che possono alterare il normale e corretto svolgimento dei test.

La progettazione di un’applicazione ha avuto come obiettivo primario quello di rendere i test di ammissione alle facoltà a numero chiuso decisamente più sicuri, ma al tempo stesso pure garantire agli studenti l’opportunità di ricorrere nel momento in cui si verificano delle stranezze o dei comportamenti sospetti.

Add Comment