Vedere la TV gratis tramite IPTV, le liste m3u

Vuoi vedere i canali TV su IPTV utilizzando liste m3u su smarphone, tablet, pc o tv box? Nel 2017 la tecnologia è sempre più evoluta e la possibilità di gestire informazioni rapidamente è alla portata di tutti senza spendere nulla.

Oggi, vedere la TV tramite IPTV è la normalità ed in molti sul territorio italiano e all’estero possono permettersi il lusso gratis di poter seguire i propri programmi preferiti via Internet.

Sono differenti le tecnologie che negli ultimi anni hanno permesso l’accesso a playlist di canali via internet, molto in voga alcune applicazioni oggi non più valide perché a pagamento o non supportate dai device in quanto segnalate come nocive dai costruttori.

La soluzione attuale è gestire IPTV tramite liste m3u

Vi spieghiamo velocemente come funziona IPTV tramite .m3u e come utilizzarla:
La parte tecnica:

Che cosa sono le liste ed i file m3u

L’M32 è un formato file digitale. Viene utilizzato per creare e gestire playlist (liste prestabilite e personalizzate) di fonti diverse od uniche. Nasce per gestire file MP3 è utilizzato per la gestione di IPTV e Web Radio.
La caratteristica più importante del funzionamento di m3u è la possibilità di caricare contemporaneamente una intera sequenza di file video o musicali.

Come funziona la tecnologia m3u

Si crea un file .m3u con un apposito programma (lo stesso che lo deve leggere o un altro programma terzo); il file indica esattamente il percorso di ricerca del file, lo presenta al player e viene eseguito senza doverlo azionare manualmente

Quanto costa IPTV con m3u

Il costo dello sviluppo di un file .m3u è pari a zero; almeno in costo software. Esistono infatti molti programmi open source e dal download rapido per la codifica e lettura del file .m3u.

Dove si possono trovare soluzioni per IPTV con m3u

Per poter creare da soli una propria lista e vederla dal proprio device preferito è necessario: Scaricare un lettore di file .m3u che si può trovare in rete gratuitamente, impostare il programma per proprio pc, cellulare, tablet o smart tV; creare il file tramite un programma per es: M3U Dropper; selezionare la fonte creata e caricarla nel lettore ed avviare.
Il tutto può sembrare una mansione complessa, in realtà vi occuperà non più di alcune decine di minuti.
La parte pratica:
Se anche voi siete alla ricerca di liste aggiornate per vedere i vostri canali preferiti tramite IPTV vi consigliamo 3 piccoli accorgimenti pratici:

  • Comprate un abbonamento a basso prezzo;
  • Utilizzate un servizio di VPN a pagamento;
  • Iscrivetevi in gruppi di condivisione.

Comprare cosa però? Ci teniamo a precisarvi che comprare liste di programmi coperte da copyright è del tutto illegale, in rete si trovano però annunci di liste aggiornate con SKY, Mediaset Premium e altre reti private già organizzate e pronte all’uso a circa 10€ al mese (alcune anche a 3€).

Il VPN invece è un servizio che semplicemente fa apparire la vostra connessione altrove, questo vi rendere anonimi nella navigazione. Per ultima vi lasciamo questa perla, se cercate nel motore di ricerca di Facebook la voce “IPTV” vi appariranno gruppi privati dove utenti condividono le proprie liste totalmente gratuitamente. Questo perché in molti si divertono a superare ostacoli di programmazione e condividono per un internet libero.

Che ne pensi?