WeNote, basta dimenticare gli impegni di ogni giorno

B0sz8cFIgAA8qiF.jpg large

Un gruppo di amici che ha in comune la passione per lo sviluppo delle applicazioni: è da questa base che è stata realizzata un’app davvero molto interessante.

Giacomo Bosio è il direttore esecutivo di BeeApp: si tratta di una start-up di Pisa che si propone come principale obiettivo quello di sviluppare applicazioni per dispositivi mobili.

Sono sufficienti pochi istanti all’interno dello spazio aperto aziendale per comprendere come si tratti di una società in cui ognuno può esprimere la propria opinione e non c’è molto spazio per delle gerarchie ben definite.

Questa start-up pisana sta superando ogni aspettativa, al punto tale che nel 2015 i contratti di tre dipendenti precari verranno consolidati in maniera tale da poter garantire loro uno stipendio che, con il full time, si aggirerebbe intorno ai 1200 euro.

L’intento dell’azienda è quello di portare al doppio l’organico aziendale, anche grazie ai finanziamenti ottenuti.

L’app principale della startup-up BeeApp prende il nome di WeNote: si tratta di un titolo che ha già avuto un gran successo all’interno della categoria Utility al Mob App Awards dello Smau 2014, ovvero una fiera italiana che si svolge anno dopo anno a Milano.

L’app WeNote è in grado di proporre agli utenti una specifica tipologia di promemoria che, sfruttando diversi sensori, è in grado di riconoscere il momento più adatto per ricordare agli utenti i propri impegni.

Giusto per fare un esempio: nel caso in cui tra gli impegni inseriti ci fosse quello di curare il proprio bonsai, l’app WeNote invierà la notifica esattamente nel momento in cui si torna a casa.

Se WeNote si può considerare l’app di punta, la start-up BeeApp può contare anche numerosi successi, come ad esempio un’app per Radio 101 e l’app per la settima stagione di Xfactor.

Add Comment