WhatsApp, account sospesi se si usano app non autorizzate

whatsapp-iphone

Sembra quasi paradossale, ma WhatsApp è in pericolo nel caso in cui dovessero essere impiegate delle applicazioni non ufficiali, ovvero quelle che non sono state realizzate e proposte direttamente da parte della “casa madre”.

Tutto è cominciato da quando, qualche giorno fa, alcuni utenti hanno diffuso le mail che hanno ricevuto da WhatsApp, in cui erano stati avvisati del fatto che il loro account è stato sospeso dopo aver impiegato delle app non ufficiali.

Certamente, si tratta di una situazione da tenere sotto controllo, anche tendendo in considerazione il fatto che Whatsapp, di solito, non va a bloccare gli utenti quanto il numero di telefono che è stato utilizzato per accedere all’app.

All’interno dei vari messaggi che sono stati diffusi successivamente sul web, si può notare come WhatsApp avvisa che l’impiego di app non autorizzate (e, quindi, non ufficiali), potrebbe creare una situazione di pericolo per la sicurezza degli utenti, che potrebbero dover fare i conti con furti di dati sensibili.

Attenzione, però, visto che gli utenti hanno la possibilità di rimediare al “danno” di aver installato un’app non ufficiale, visto che possono sbloccare l’account provvedendo a rimuovere il titolo non autorizzato, per poi installare nuovamente WhatsApp dal sito ufficiale e contattare il supporto clienti che si trova direttamente all’interno dell’applicazione.

Per contattare il servizio clienti, è sufficiente recarsi su “Impostazioni”, poi “Aiuto” e “Contattaci”.

In realtà, non si tratta di una gestione scellerata del “potere” da parte di WhatsApp, dal momento che nei termini di utilizzo dell’app c’è espressamente scritto che è prevista la sospensione dell’account nel caso in download di app non autorizzate.

Add Comment