Wifi Sense: Cos’è e perché è utile.

Wifi sense

Windows 10 è vicino, ma ci sono ancora delle novità di cui non siamo al corrente. Chi ha provato il preview invece è venuto a conoscenza d’un particolare servizio, o funzione, che possiamo sfruttare tutti se viaggiamo parecchio e dobbiamo condividere certe informazioni al volo: il sensore Wifi.

Introdotto prima di tutto nei Windows Phone (dalla versione 8) il sensore Wifi è conosciuto un po’ più comunemente come Wifi Sense. Questo servizio lo vedremo quasi subito se usiamo una connessione Wifi che ha ormai bisogno di molti Setup per funzionare a dovere. Risulta specialmente utile quando dobbiamo farci dare dei dati per entrare in una rete Wifi dell’azienda nel quale dobbiamo lavorare o a casa d’un amico, perché quel che fa in maniera particolare questa funzione è condividere le funzioni della rete Wifi.

Basta essere nel circolo d’amici specificato da voi, anche se viene in due forme. Il Wifi Sense connesso con la nostra rete Microsoft (E quindi Skype e così via) può scegliere se condividere i dati della nostra Wifi alla gente che scegliamo. Stessa cosa riguarda per loro, se desiderano scambiare le informazioni della connessione Wireless. Su Facebook ed altri Social Network la cosa può invece avere implicazioni differenti. Prima di tutto l’applicazione deve richiedere l’autorizzazione al social network per funzionare con la sua App interna, dopodiché la condivisione dei dati Wifi viene fatta (al momento) a tutti i nostri amici, implicando perciò che non è la soluzione più comoda al momento.

La Microsoft starà sicuramente lavorando per rendere la cosa più selettiva. Tuttavia alcuni si preoccupano per la sicurezza del programma, ma in fondo quel che si può fare è disabilitare la funzione se non è nostra abitudine condividere i dati Wifi alle persone che ci sembrano adatte. E’ comunque qualcosa di comodo se bisogna condividere le proprie connessioni senza far trapelare nulla.

Add Comment