Yik Yak, il nuovo social network che avanza?

yik-yak

Messaggiare è una di quelle attività che coinvolgono maggiormente gli utenti, soprattutto quando si tratta di farlo in modo del tutto anonimo. Nel caso a cui facciamo riferimento, gli studenti di un campus hanno cominciato a farlo, realizzando la bellezza di 100 mila iscritti in soli tre mesi e la bellezza di 15 mila messaggi che vengono scambiati ogni giorno.

Stiamo parlando di Yik Yak, ovvero una startup che preso vita nel novembre dello scorso anno, grazie al genio di due studenti americani, ovvero Tyler Droll e Brooks Buffington.

Il progetto dei due ventenni è particolarmente ambizioso, ma è sicuramente iniziato con il piede giusto: infatti, i due si ispirano a Mark Zuckerberg, cercando di allargarsi pian piano su scala mondiale.

L’app Yik Yak, che si può scaricare senza dover pagare un centesimo sia dal Play Store che su iTunes, si può certamente considerare come un nuovo social network o, meglio, una bacheca digitale che comprende gli iscritti che sono presenti entro due chilometro e mezzo.

In poche parole, studenti, ma anche professori ed altre persone hanno la possibilità di inviare e ovviamente anche leggere ogni tipo di commento ed opinione sul campus universitaria: la peculiarità è che il tutto avviene in forma completamente anonima.

I messaggi prendono il nome di “yak” e si possono votare e commentare, andando quindi ad incrementare di conseguenza la popolarità di un determinato post.

L’app Yik Yak, inoltre, permette di accedere alla bacheca digitale senza aver alcun tipo di profilo, ma nemmeno senza inserire alcun tipo di password, dal momento che tutto avviene nell’anonimato più completo.

Add Comment