Cogito, ecco l’applicazione che fa da psichiatra