Home Android e Google Play In quali permessi bisogna fare attenzione con Android

In quali permessi bisogna fare attenzione con Android

0

E’ vita d’ogni giorno per uno smartphone. Troviamo un applicazione che ci piace, la installiamo, e presto e volentieri questa ci richiederà dei permessi per utilizzare il nostro cellulare e per funzionare adeguatamente. Il problema però sta appunto in questi permessi, che possono essere piuttosto dubbi. Google ha delle regole in ambito, ma molte volte queste possono essere saltate e scoperte a distanza d’anni. Vediamo quali sono i casi che riguardano il pericolo maggiore. Ricordate: Controllate sempre la lista dei permessi.

Utilizzo del nostro cellulare: a differenza della rilevazione ID e delle chiamate, la condizione d’uso della funzione chiamate è differente. Permette infatti di usare il nostro cellulare per delle chiamate non autorizzate da noi. Queste chiamate possono essere a pagamento, pubblicitarie, o comunque dannose per noi ed il nostro portafogli. Acconsentite questa funzione con programmi che ovviamente coincidono con la funzione. Skype, Whatsapp o Bolderbeast Recorder.

Utilizzo della messaggistica: stesso affare. Lettura dei messaggi è una faccenda, ma uso della messaggistica è un’altra. E’ simile a quella delle telefonate, a differenza però mandiamo automaticamente sms a tutti i nostri contatti o addirittura a tutti quelli presenti in una lista che l’App ha all’interno. Di nuovo: associate questo permesso al programma (come magari un manager di messaggistica)

Modificare e scrivere dati su memoria interna o esterna: questa è ovvia, ovviamente un programma o un gioco ha bisogno di leggere e scrivere dati sulla nostra SD o nella memoria interna. Questo però non riguarda l’installazione! Programmi che di regola non hanno bisogno di salvare o leggere dati dalla nostra memoria interna ma che lo richiedono nei permessi vanno evitati come la peste.

Lettura e scrittura dei contatti: questo è un permesso per controllare tutti i nostri contatti sulla SIM o nella memoria interna. Ovvia per programmi come Facebook o social network in generale, ma non per altri tipi di programmi che non ne hanno attualmente bisogno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui