Home Software e Applicazioni Audio e Video SelfieTime aiuta a scattare selfie perfette con la fotocamera posteriore del proprio...

SelfieTime aiuta a scattare selfie perfette con la fotocamera posteriore del proprio iPhone

0

Tutti scattiamo delle selfie, non bisogna negarlo. Non si può negare nemmeno il fatto che non importa quanto sia buona la fotocamera frontale dell’iPhone, non lo è quanto la fotocamera posteriore. Inoltre, non c’è il flash sul fronte, quindi se si sta cenando con gli amici in un ristorante poco illuminato, o in qualsiasi luogo con condizioni di scarsa illuminazione, probabilmente si vorrebbe utilizzare la fotocamera posteriore per scattare un autoscatto.

SelfieTime è un’applicazione per iPhone (a pagamento, dal costo di 0,89€) che permette di scattare selfie con la fotocamera posteriore. Quello che serve sono due iPhone e l’app installata su entrambi. L’app si connette su entrambi i dispositivi, così che uno diventi lo ‘spettatore’ e l’altro funga da fotocamera. L’immagine inquadrata dalla fotocamera di uno viene visualizzata in diretta sullo schermo dell’altro rendendo più facile impostare correttamente l’autoscatto. L’app può connettersi tramite Wi-Fi, nonché Bluetooth. Una volta scattato una foto, l’immagine viene salvata in entrambi i telefoni.

Scaricare e installare l’applicazione sui due iPhone e lanciarla. Ci vorrà un po’ di tempo perchè le applicazioni trovino l’altro telefono. Se ci si collegatramite Bluetooth invece di Wi-Fi, ci vorrà un po’ più di tempo. Una volta collegati, sarà possibile vedere a quale iPhone ci si è connessi. La prima cosa da notare è che il pulsante di scatto è blu su un dispositivo e rosso nell’altro. L’iPhone con il pulsante di scatto blu è lo spettatore che riceve l’input dalla fotocamera dell’altro iPhone. L’iPhone che invia l’immagine tramite la fotocamera posteriore è quello con il pulsante di scatto rosso.

Si potrebbe anche notare che la qualità dell’immagine del dispositivo ‘spettatore’ è molto bassa, ma questo riguarda soltanto l’anteprima. L’immagine verrà fuori nitida e a piena risoluzione. Per scattare una foto, basta toccare il pulsante di scatto su uno dei telefoni. Una volta che scattata la selfie, comincia subito il suo trasferimento al secondo telefono.

È possibile invertire il ruolo di spettatore e di fotocamera tra i due iPhone toccando il pulsante con la freccia nella parte superiore destra dell’interfaccia dell’app. Dal telefono spettatore, è possibile anche attivare il flash sull’altro telefono toccando il pulsante flash in alto a sinistra. Se si desidera disattivare il trasferimento delle foto al telefono ‘spettatore’, andare alle impostazioni dell’app e disattivare l’opzione ‘Transfer Photos’.

Tecnicamente, nulla impedisce di scattare autoscatti semplicemente ruotando il dispositivo, senza l’utilizzo di un’app come questa; basta voltare l’iPhone e provare a scattare finché il dito non intralcia la lente e la testa di nessuno viene tagliata fuori e, se si riesce a non far cadere il telefono e premere il tasto volume-up con mano ferma, tutto va bene. Se si vuole scattare qualche selfie in modo indolore, però, SelfieTime è la strada da percorrere.

[appbox appstore id841395890]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui