Home Social Windows 10: perché Defender non basta a proteggere il pc

Windows 10: perché Defender non basta a proteggere il pc

0

Quando si parla di Defender, si parla dell’antivirus e antimalware ideato da Microsoft per Windows 10, inserito all’interno dell’installazione di sistema. Lo troviamo già dentro, insomma. Simile al precedente Windows 8, questa nuova versione è aggiornata e migliorata, in particolare grazie alla protezione cloud capace di bloccare i malware prima ancora che possano penetrare nel pc. 

Una soluzione sicuramente migliorata e utile, ma che non può essere considerata sicura al 100%, in primis perché Defender non può essere considerato altro che una protezione di base, che serve a poco se oltre alla normale navigazione sui social o sulla propria casella di posta elettronica, si utilizza la rete per accedere ai download e siti di streaming. La sua efficacia non è così elevata, almeno è ciò che gli esperti dicono. Per questo motivo Defender non basta per proteggere in modo sicuro Windows 10 e, quindi, il nostro pc. 

In questo contesto, è utile installare un antivirus per Windows 10 efficace, in modo che la protezione sia totale e che ogni nostra operazione online sia al sicuro. 

 Defender: dettagli utili 

Si è detto che Defender è sì, un regolare programma di protezione antivirus integrato nel sistema operativo Windows 10, ma ci sono dei dettagli da conoscere per non sbagliare nella scelta e, soprattutto, per non essere attaccati da qualche virus o malware ideati appositamente per recare danno. 

 Tra i difetti che sono stati riscontrati ci sono l’efficacia non ottimale della scansione del computer e l’impossibilità di poter fare la scansione solo di una cartella o di un determinato file. 

Detto ciò, se si utilizza il computer per operazioni che vanno oltre il semplice profilo social o la mail, è sicuramente molto meglio dotarsi di un antivirus differente per assicurarsi una protezione completa.  Vi consigliamo di valutare vari prodotti prima di scegliere il miglior antivirus gratis per Windows 10, considerando anche quali sono le vostre specifiche esigenze e come navigate di solito.    

 Tra le altre cose, sembra anche che Defender rallenti più del normale il funzionamento del computer oltre ad avere problemi a distinguere i programmi affidabili dai malware (software dannosi); per questo spesso crea falsi allarmi, che impediscono l’accesso a siti web affidabili o interrompono l’installazione di programmi sicuri. 

 Defender e altri antivirus: perché non bastano? 

La risposta è semplice. Gli antivirus come Defender non bastano perché rendono chi utilizza il pc più vulnerabile agli attacchi informatici. Motivo per cui il software è il bersaglio preferito dagli hacker che lo attaccano molto spesso con soddisfazione. Questo accade perché avendo un sistema standardizzato, funziona nello stesso modo su tutti i computer, quindi è molto più facile da raggirare, in particolare da chi il ladro online lo fa di mestiere.   

Che si tratti di Defender o di un altro antivirus standard, il problema è proprio la funzionalità standardizzata che rende vulnerabile qualsiasi tipo di sistema.    

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui